HITalk SuperDigital

L’unico evento storytelling per ascoltare le storie di Eccellenze Italiane del digitale, torna a Roma il 21 Settembre alle ore 18.30 negli spazi dell’innovativo hub culturale dell’Ex Dogana a San Lorenzo.

“Potenza è comunicare senza i limiti dello spazio, senza le attese del tempo, senza la grevità dei corpi, senza l’ingombro della materia.” Umberto Galimberti, noto sociologo e giornalista, offriva un interessante spunto in un suo articolo su La Repubblica del 2009 (“La piazza web. Il modello dell’agorà”, 2009). Il mondo digitale è uno spazio nel quale ognuno di noi si muove quotidianamente sia a livello personale che professionale, per costruire relazioni, intessere discussioni, stabilire connessioni.

Protagonisti di questa attesa 2°edizione di HITalk SuperDigital sono gli speaker Aldo Agostinelli (Digital Officer Sky Italia), Daria Bernardoni (Editor in Chief Freeda Media), Veronica Diquattro (Managing Director South Europe Spotify), Federico Ferrazza (Editor in Chief Wired Italy), Edoardo Giorgetti (Head of Digital Engagement Wind Tre) e Giulia Baccarin  (Co-Founder MIPU).

Obiettivo – in linea con la mission del format – quello di Ispirare, Motivare, Far Riflettere il pubblico e creare un momento di networking esclusivo durante il quale entrare in contatto con le eccellenze della cultura digitale e dell’innovazione, creare sinergie e ascoltare la storia di chi – in costante ricerca di nuovi orizzonti – sta cambiando la nostra vita e l’esperienza che ne facciamo in modo innovativo, energico e informale.

Il digitale è il tessuto connettivo nel quale si muove Sky Italia, la pay TV nata nel 2003 e diventata un centro di eccellenza nel mercato online per valorizzare al massimo i propri contenuti destinati al web e fornire al cliente un’esperienza sempre più innovativa e coinvolgente.  Ne parla Aldo Agostinelli, Digital Officer di Sky Italia, con una lunga esperienza nelle direzioni marketing e digitali di molte aziende italiane e internazionali: “Il digitale è ormai una prassi incontrovertibile sia per il consumatore che per le aziende. Il consumatore dell’età digitale si è creato un mondo parallelo fatto di device più o meno mobili, capacità di comunicare istantaneamente con il mondo intero, guardare qualsiasi contenuto o portarsi dietro con sé un’intera libreria racchiusa in uno smartphone, controllare le luci. Le aziende dall’altro lato creano macchine e algoritmi per verificare controllare e migliorare le loro prestazioni e la vita dei consumatori. Sono sistemi che si toccano e sovrappongono, in cui ognuno ha bisogno dell’altro, le aziende non solo per la mera vendita ma anche per acquisire sempre più informazioni sul consumatore, per seguirlo, tracciarlo e comprenderlo.”

Con oltre 140 milioni di utenti a livello globale, Spotify ha rivoluzionato il mondo della musica diventando il servizio di musica in streaming più popolare al mondo. Veronica Diquattro, Managing Director Southern and Eastern Europe, con il compito di guidare le strategie e lo sviluppo di Spotify in 16 paesi del Sud ed Est Europa parla così del digitale: “È ormai assodato che il digitale abbia dato vita a una grande rivoluzione negli ultimi anni, cambiando dinamiche e modalità di fruizione e interazione in diversi ambiti. Nella musica, ad esempio, le abitudini di ascolto sono cambiate profondamente con l’arrivo dello streaming che ha portato il settore a crescere nuovamente e ha instaurato un nuovo rapporto tra contenuti, artisti e fan. Questo è un esempio di come il digitale possa rappresentare un vero driver di crescita e una leva per un cambiamento positivo, capace di dare valore e innovare”.

 

Un pugno di mesi di lavoro all’attivo, e conta già 500mila fan su Facebook e 70mila follower su Instagram. Parlando degli straordinari successi di Freeda, il progetto editoriale 100% social con contenuti multimediali e articoli progettati per essere fruiti direttamente come Instant Articles, la sua Editor in Chief Daria Bernardoni  si racconta: “Innovazione per me significa sforzarsi di guardare la realtà da un punto di vista diverso, osservare le cose non come sono ma come potrebbero essere, cercare continuamente di fare la differenza. È un valore che presuppone una forma mentis orientata al cambiamento, alla crescita e allo sviluppo personale, che non celebra la perfezione in sé ma il miglioramento continuo, anche attraverso l’errore”.

 

Definita la regina degli algoritmi Giulia Baccarin, dopo una lunga esperienza lavorativa tra Giappone e Corea del Sud, nel 2012 torna in Europa e, spinta dal desiderio di promuovere e sostenere i giovani talenti in Italia, fonda MIPU, acceleratore di imprese innovative che attraverso intelligenza artificiale, machine learning e data science trasforma le aziende tradizionali in imprese 4.0 connesse e predittive.

 

“Il digitale accelera e diventa sempre più presente nella vita di ogni giorno”. A confermarlo è Edoardo Giorgetti: “In questo effetto “esplosivo” ogni innovazione amplifica le innovazioni precedenti, questo è il bello del digitale”, aggiunge l’Head of Digital Engagement di Wind Tre anticipando qualche contenuto del suo intervento sul palco di HITalk SuperDigital 2017.

“Il digitale non è più un’opzione. È la lingua della contemporaneità che bisogna conoscere non solo per comunicare, ma per vivere la nostra società”. A parlare così è Federico Ferrazza, classe 1978: scrive di scienza e tecnologia dall’adolescenza e dal 2015 dirige Wired Italia, “bibbia” della cultura digitale insignita del premio Best Magazine of The Year in occasione degli scorsi Spd Award, gli oscar dei migliori magazine del mondo.

6 Visioni per provare ad esplorare il futuro, 6 intrecci di vicende umane e professionali, 6 SuperSpeaker che il prossimo 21 settembre negli spazi dell’Ex Dogana a Roma ci guideranno nel mondo dell’innovazione digitale.

 

COS’E’ HITALK

HITalk è l’evento culturale della Capitale che permette a 6 speaker, 6 eccellenze italiane di raccontare in 12 minuti di storytelling la storia del loro successo professionale e personale. Ogni speaker, alla fine del suo intervento nomina in diretta chi prenderà il suo posto per l’edizione successiva innescando un circolo virtuoso. HITalk riporta l’attenzione sulla convivialità, sull’importanza del condividere le idee in modo che la contaminazione tra diverse realtà possa far nascere un’idea del tutto nuova, migliore. Obiettivo degli HITalk è Ispirare, Motivare e far Riflettere il pubblico: uomini e donne. Migliorare l’esperienza che si ha del presente, per aiutare a migliorare il futuro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...