Race for The Cure e Matera Capitale Europea della Cultura cominciano da oggi uno straordinario cammino congiunto, che porterà alla realizzazione della prima Race Europea. Già fissata per il 29 settembre 2019, la prima Race Matera sarà un evento unico e di respiro internazionale. Per la prima volta le Race di diverse città europee si svolgeranno in contemporanea, proprio avendo in Matera il fulcro principale e motore.  L’annuncio è stato dato questa mattina, nel corso della conferenza stampa di presentazione della RaceRoma 2018, che torna per la sua 19° edizione.

Dal 17 al 20 maggio a Roma, nello splendido scenario del Circo Massimo, torna l’appuntamento con la Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, organizzata da Susan G. Komen Italia. Quest’anno, la manifestazione si arricchisce di nuove iniziative e, per la prima volta, durerà quattro giorni invece di tre. Tra le novità: ancora più laboratori, ancora più consulenze specialistiche ed esami diagnostici, ingressi gratuiti nei Musei a tutti gli iscritti.

Come sempre, le vere protagoniste della manifestazione saranno le “Donne in Rosa”, donne che stanno affrontando o hanno sconfitto il tumore del seno. Con la loro speciale maglietta rosa, oltre a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, mandano un forte messaggio di incoraggiamento e di tranquillità alle tantissime donne che stanno affrontando la malattia. Nel 2017, una marea rosa di oltre 5.000 donne operate ha colorato festosamente l’affascinante percorso di 5 km della Race for the Cure tra le meraviglie archeologiche del centro di Roma.

L’UNIONE FA LA FORZA: I SOSTENITORI DELLA RACE FOR THE CURE
Lo scorso anno, nelle quattro Race italiane sono stati coinvolti oltre 100.000 partecipanti, dei quali più di 65.000 a Roma. Quest’anno si lavora per battere nuovamente entrambi i record di presenze. Per vincere questa sfida, lo staff dell’associazione ha lavorato alacremente insieme a centinaia di volontari, alle due madrine della manifestazione – le attrici Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi – e a tanti altri testimonial avvalendosi anche di nuove opportunità di promozione: lo straordinario spot della Race e la partecipazione di tanti “Capitani Famosi”.

  • IL CINEMA D’AUTORE A FIANCO DI SUSAN G. KOMEN ITALIA
    Lo spot ufficiale dell’edizione 2018 è stato firmato dalla regista e sceneggiatrice Francesca Archibugi e realizzato da Cattleya per sottolineare l’importanza della prevenzione dei tumori del seno. Tra gli interpreti: Carolina Crescentini e Pamela Villoresi, Annalisa Arena, Stefano Scandaletti, Ariella Vaselli e Magdalen Baroi. Musica di Battista Lena. Lo spot, che racconta l’impegno e la passione dei volontari Komen Italia nell’organizzazione della Race, grazie alla generosità del Segretariato Sociale RAI, di Sky, La 7, Discovery Italia, Studio Universal, di ANICA e FilmAuro sarà trasmesso nelle principali reti televisive e sale cinematografiche nazionali.

 

  • LA PARTECIPAZIONE DEI “CAPITANI FAMOSI”
    Anche quest’anno, numerosi personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport si sono messi in gioco per aiutare la Susan G. Komen Italia a stabilire un nuovo record: quello di raggiungere i 75.000 iscritti. Con l’iniziativa Capitani Famosi, sono stati in molti a chiamare a raccolta i propri fans, attraverso video pubblicati sulla pagina Facebook della Susan G. Komen Italia e sui propri profili personali, invitandoli a formare delle squadre per partecipare insieme alla Race for the Cure. Tra i tanti Capitani Famosi che già hanno aderito, anche Tiziano Ferro, Carlo Verdone, Claudia Gerini, Alessandro Borghese, Max Giusti, Alessandra Amoroso, Fiorello. *Elenco completo dei Capitani Famosi 2018 nel comunicato in cartella.

LE NOVITÀ DELL’EDIZIONE 2018: ARTE, CULTURA, CURA E SOLIDARIETÀ

La cultura è una potente medicina per il corpo e per la mente. Su questo presupposto la Komen Italia ha avviato negli anni scorsi partnership pluriennali con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Accademia di Belle Arti di Roma, utili a promuovere la salute delle donne attraverso un collegamento tra temi della cultura, della cura e della solidarietà.

Questo percorso innovativo si rafforza nel 2018 con alcune importanti novità:

 

  • INGRESSO GRATUITO NEI MUSEI PER TUTTI GLI ISCRITTI
    Grazie a un protocollo d’intesa che l’Associazione ha sottoscritto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo gli iscritti italiani e stranieri alle Race for the Cure di Roma (17- 20 maggio 2018), di Bari (25-27 maggio 2018), di Bologna (21-23 settembre 2018) e di Brescia (5-7 ottobre 2018) mostrando la ricevuta di iscrizione o il pettorale di gara potranno accedere gratuitamente con un accompagnatore nei principali musei, monumenti e parchi archeologici statali delle rispettive città. Gli elenchi dei musei aderenti, in costante aggiornamento, sono consultabili su www.komen.it e saranno pubblicati sul sito www.beniculturali.it nei giorni precedenti le manifestazioni.

 

  • NUOVE PARTNERSHIP CON PRESTIGIOSE ISTITUZIONI CULTURALI ED EDUCATIVE
    Matera sarà la Capitale Europea della Cultura nel 2019 e la Komen Italia in collaborazione con la Fondazione Matera Basilicata 2019 ha dato vita ad un percorso di promozione della salute femminile e della prevenzione incentrato su temi culturali. Tale percorso, articolato su più eventi, culminerà nel settembre 2019, con l’organizzazione a Matera di una Race for the Cure a carattere europeo.

La Komen Italia ha siglato da poco un accordo di partnership pluriennale anche con l’Università Luiss Guido Carli di Roma per sensibilizzare le giovani generazioni sull’adozione di stili di vita sani e sostenibili. Attraverso l’organizzazione congiunta di eventi educativi, di raccolta fondi e di innovazione, questa prestigiosa partnership aiuterà la Komen Italia ad ampliare ulteriormente le proprie attività nel campo della salute femminile.

 

  • PARTNERSHIP ISTITUZIONALI

Per il suo alto valore sociale, la Race for the Cure si svolge con il Patrocinio delle principali Istituzioni e con il generoso sostegno dell’Esercito Italiano e dell’Arma dei Carabinieri a cui da quest’anno, si aggiunge anche quello del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

 

PROGRAMMA DEI QUATTRO GIORNI AL CIRCO MASSIMO

  • Da giovedì 17 a sabato 19 maggio sarà attivo il “Villaggio della Salute, Sport e Benessere” dove, dalle ore 10:00 alle ore 20:00, saranno offerte gratuitamente consulenze specialistiche ed esami diagnostici (prevalentemente a donne selezionate da associazioni umanitarie). Per incoraggiare l’adozione di stili di vita più sani e la protezione della propria salute, saranno inoltre offerte a tutti, sessioni pratiche di sport, fitness, yoga e qi-gong, meditazione, corretta alimentazione, pet therapy e tanto altro (programma completo su raceroma.it). Molti saranno i talk show e le conferenze sulla tutela della salute delle donne e le iniziative educative e ricreative dedicate alle “Donne in Rosa”. All’interno del Villaggio sarà allestita anche un’area bimbi attrezzata e ricca di iniziative ludiche e didattiche.

Attivo nei quattro giorni della manifestazione anche uno sportello informativo della Regione Lazio sui programmi di screening per la prevenzione del tumore del seno, del collo dell’utero e del colon.

  • Domenica 20 maggio alle ore 9:40 tutti i partecipanti si ritroveranno ai nastri di partenza per la tradizionale corsa di 5 km, sia competitiva che amatoriale, o per la passeggiata di 2 km. I percorsi, che partiranno da via Petroselli (Bocca della Verità), si snoderanno nelle vie del centro di Roma. In attesa delle premiazioni, che avverranno alle ore 11:30, si potranno seguire sessioni di Fitness e il Talk Show “Falsi miti in cucina”, con le madrine e altri ospiti a cura di Federazione Italiana Cuochi. *Il programma completo è visibile su http://www.raceroma.it

Per iscriversi alla Race la donazione minima è di 15 euro (info e iscrizioni su http://www.raceroma.it) che darà diritto a ricevere – fino a esaurimento – il pettorale, la borsa gara con i tanti omaggi delle aziende partner e la popolare t-shirt da collezione della manifestazione. Tutti i partecipanti che indosseranno il pettorale durante la corsa o la passeggiata potranno ricevere in tempo reale e gratuitamente le proprie foto direttamente sullo smartphone. Sarà sufficiente andare sul sito Getpica.com o scaricare l’app Pica su App Store o Google Play, digitare il Pica Code riportato sul pettorale e si riceveranno subito le proprie foto, che potranno essere condivise con gli amici sui social network #raceroma2018.

 

DESTINAZIONE DEI FONDI E PROGETTI

Grazie ai fondi raccolti con le Race for the Cure di Roma, Bari, Bologna e Brescia e con le tante altre iniziative istituzionali, dal 2000 a oggi l’associazione ha investito più di 15 milioni di euro in oltre 800 nuovi progetti per la salute delle donne. Il “Programma Educativo sui Tumori del Seno in Italia” ha permesso di realizzare oltre 1.400 sessioni gratuite di formazione ed educazione in 109 città italiane, a beneficio di oltre 56.000 partecipanti tra medici di base, infermieri, ostetriche, chirurghi, anatomopatologi, psiconcologi, ginecologi, radiologi e tecnici di radiologia e, recentemente farmacisti, studenti, donne sane e donne malate. Inoltre, grazie ai “Villaggi della Salute”, realizzati anche in occasione delle “Race for the Cure”, e alle “Giornate della Prevenzione”, Susan G. Komen Italia ha offerto gratuitamente a donne svantaggiate o a rischio aumentato di tumore del seno, oltre 63.000 prestazioni tra visite senologiche, esami mammografici ed ecografici e prestazioni diagnostiche per altre patologie legate al mondo femminile e non solo. La Komen Italia ha anche erogato oltre 1.600.000 euro in premi di studio a giovani medici per sviluppare progetti di ricerca o perfezionamento clinico presso centri di eccellenza in Italia ed all’estero.

 

  • PROGETTO SOLIDALE: LA “CAROVANA DELLA PREVENZIONE”

Per ampliare la offerta di prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie più svantaggiate o dove la prevenzione arriva con più difficoltà la Komen Italia ha attivato la “Carovana della Prevenzione”, con tre nuove cliniche mobili: una per facilitare la diagnosi precoce dei tumori del seno, una per i tumori ginecologici e le altre patologie oncologiche prevalenti nelle donne, e una di prevenzione primaria, per offrire consulenze specialistiche e percorsi personalizzati utili all’adozione di stili di vita più corretti. Nella settimana della Race for the Cure, le tre cliniche mobili faranno tappa nella periferia Est della Capitale: il 14 maggio presso Casa Accoglienza e Poliambulatorio Intersos24 in Via di Torre Spaccata; il 15 maggio presso il Centro Sociale Anziani

Le Torri in Via Pedicciano (Quartiere Castelverde); il 16 maggio c/o Casa Scalabrini 634 in Via Casilina. Dal 17 al 19 maggio la Carovana si trasferirà nel “Villaggio della Salute” al Circo Massimo e continuerà per tutto il 2018 a percorrere l’Italia con l’obiettivo di garantire almeno 25.000 prestazioni mediche di prevenzione all’anno. *Maggiori informazioni nella scheda in cartella.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...