Settimana del Pianeta Terra, la 6 edizione porta quattro eventi geologici in Basilicata

il

Le Geoscienze, queste sconosciute! Grazie al Festival Nazionale “Settimana del Pianeta Terra, che si terrà dal 14 al 21 ottobre in tutta Italia, si potrà riscoprire il mondo della scienza legato alla Terra, partendo da eventi divulgativi e organizzati localmente. In Basilicata, con quattro eventi, si potranno ripercorrere le origini giurassiche di Matera, scoprire il “Vulcano dormiente” del monte Vulture, lungo le sponde dei Laghi di Monticchio,  passeggiare lungo il sentiero delle Ripe, una delle strade più antiche della Lucania, scavata nella roccia calcarea dal torrente Rescio intorno IX secolo d.C.
Il Festival delle Geoscienze anche in Basilicata alla sua sesta edizione, accenderà i riflettori sul patrimonio naturale e geologico, con eventi dedicati  alla divulgazione scientifica per diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente e della cura del territorio, ma anche per spiegare il ruolo strategico delle geoscienze nella prevenzione dei rischi naturali e nella salvaguardia dell’ambiente, raccontando l’appassionante mondo della ricerca scientifica.

Realizzata con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e delle Tutela del Territorio e del Mare, dell’Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e del Consiglio Nazionale dei Geologi, per l’edizione 2018 – Anno europeo del patrimonio culturale –  la Settimana della Terra sarà dedicata a “natura e paesaggio” come parte integrante del patrimonio culturale.  Testimonial dell’iniziativa anche quest’anno sarà l’attore Cesare Bocci, il mitico “Mimì” di Montalbano, che in pochi conoscono in qualità di geologo.

In Basilicata, la Settimana del Pianeta Terra partirà giovedì 18 ottobre a Muro Lucano (PZ) con l’evento Alla scoperta delle Ripe. Dopo un breve seminario introduttivo sul carsismo e sugli aspetti geologico-naturalistici e storico-archeologici, prenderà il via una suggestiva passeggiata lungo il sentiero delle Ripe: una delle strade più antiche di Muro Lucano, scavata dal torrente Rescio nella roccia calcarea, risalente presumibilmente al IX secolo d.C. Il percorso fu realizzato per consentire l’approvvigionamento idrico dell’antico borgo e per congiungere il Pianello con la frazione di Capodigiano. Il sentiero scende fino al torrente Rescio con piani a gradoni calcarei scavati nella roccia; durante la passeggiata sarà possibile osservare i muri a secco e i resti dei mulini ad acqua edificati a inizio ‘800.

GLI EVENTI LUCANI
Pietrapertosa (PZ):  Dalla montagna al mare, dal ciottolo al granello di sabbia: un affascinante itinerario che dai rilievi delle Dolomiti Lucane, poste a circa 1000 m di altitudine, proseguirà seguendo un tratto del corso del Fiume Basento per poi spostarsi sul tratto finale del Fiume Cavone, alla sua foce sulla costa metapontina. L’evento, a cura del Dipartimento di Scienze della Terra e Geo-ambientali dell’Università di Bari, prevede 3 soste didattiche: una per una panoramica sulle Dolomiti Lucane e una breve spiegazione sui processi geodinamici di formazione dell’Appennino meridionale; una nei pressi dell’Alveo del Fiume Basento per osservare le forme di fondo del corso d’acqua e dei suoi sedimenti; un’ultima sosta in prossimità della Foce del Fiume Cavone per osservare le forme costiere e i sedimenti di spiaggia.
Quando: venerdì 19  

Potenza:  L’agricoltura di precisione per la tutela del territorio e dell’ambiente, incontro che vedrà al centro il tema della Smart Agricoltura e durante il quale verrà illustrato e spiegato al pubblico il sistema digitale integrato destinato alle singole aziende agricole realizzato da Cedat Europa. L’agricoltura di precisione promuove nel settore agricolo, forestale e alimentare soluzioni tecnologiche avanzate e innovative per migliorare e incrementare le produzioni, prevenire la desertificazione ed evitare uno sfruttamento intensivo delle risorse idriche superficiali e sotterranee.
Quando: venerdì 19  

 Rionero in Vulture (PZ): un’intera giornata a spasso tra i suggestivi paesaggi del complesso vulcanico del Vulture, per Geologia, acqua e ambiente: a spasso nel Parco del Vulture. Durante la mattinata, presso la Biblioteca Comunale, si svolgeranno una serie di incontri specifici sul tema; a seguire un percorso tematico sulla geologia con passeggiata guidata di circa 3 km nei diversi siti rappresentativi della geologia del complesso vulcanico con passaggi lungo le sponde dei Laghi di Monticchio. Durante l’escursione, verranno illustrate le peculiarità geologiche, la flora, la fauna e le sorgenti minerali naturali presenti nell’area del Vulture. 

La Settimana della Terra in Basilicata si chiuderà domenica 21 ottobre con Matera ieri e oggi: passeggiata geologico-turistica tra le sue meraviglie. Una delle città più antiche e affascinanti del mondo al centro del percorso guidato che ripercorrerà, tra panorami e scorci, le principali tappe geologiche e storiche che hanno modellato gli ambienti e i monumenti di Matera.

“L’incontro con la gente è una missione impegnativa e allo stesso tempo vitale, perché consente di avvicinare il grande pubblico alle Geoscienze, un insieme di discipline complesse ma estremamente vicine alla nostra esperienza quotidiana – ha dichiarato Giovanni Soldo, uno dei membri dello staff di ExtraGEO, organizzatore dell’evento – conoscere meglio i fenomeni naturali e i luoghi di interesse geologico ci aiuta a salvaguardare la nostra sicurezza, a diminuire il rischio totale e ad aumentare la consapevolezza delle molteplici risorse che il territorio ci offre”.

Le origini della Capitale Europea della Cultura 2019 possono essere comprese solo alla luce della sua lunga storia geologica, iniziata oltre 200 milioni di anni fa, nel periodo Giurassico. Dopo l’emersione dello Stivale, gli agenti erosivi scolpirono la gravina portando alla luce la sovrapposizione di strati e quindi la successione di eventi geologici occorsi in questo luogo. Tante culture si sono avvicendate in questo ambiente, lasciando in eredità un centro storico perfettamente in armonia con il paesaggio circostante.

 

Di seguito, il dettaglio dei Geoeventi in Basilicata

 

 

 

Giovedì, 18/10/2018 – Ore 9.00Escursione

Museo Archeologico Nazionale della Basilicata Antica di Muro Lucano,

Via Seminario 6, Muro Lucano (PZ)

Iscrizione facoltativa entro il 18/10/2018, gratuita

 

 

Venerdì, 19/10/2018 – Ore 8.00-20.00 Escursione

Via Giuseppe Garibaldi 85, Pietrapertosa (PZ)

Iscrizione obbligatoria entro il 12/10/2018, gratuita

 

 

Venerdì, 19/10/2018 – Ore 9.30Seminario

Struttura pubblica competente nel settore agricolo, Via Ancona 37/G, Potenza

Iscrizione non necessaria, ingresso libero 

 

 

Sabato, 20/08/2018 – Ore 10.00Convegno ed escursione

Biblioteca Comunale – Laghi di Monticchio, Piazza XX Settembre, Rionero in Vulture (PZ)

Iscrizione Obbligatoria entro il 18/10/2018, gratuita

 

 

Domenica, 21/10/2018 – Ore 8.30Escursione

Sassi di Matera, Matera

Iscrizione obbligatoria entro il 14/10/2018, a pagamento 

 

Per conoscere tutti gli eventi, visitare il sito www.settimanaterra.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...